Toixland

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

La storia di Toixland

La storia di questo sito raccontata da chi ha vissuto l'era pionieristica di internet.

 

Nel 1996, mentre ero in ufficio a cazzeggiare, scopro una cartella Internet su un server di rete che contiene Netscape Navigator. Allora era in voga MS-DOS 6.22 con Windows 3.11 e l'azienda per la quale lavoravo stava migrando da una rete Netware 3 ad una rete Microsoft con Windows NT 3.1 Advanced Server. Inutile dire che dopo aver installato Netscape sul mio PC ed aver navigato sui pochi siti che allora erano disponibili, la voglia di creare un sito mio è stata insostenibile.

Con l'aiuto di un mio amico, che aveva una piccola società di servizi in rete (Publinet) e che mi ha gentilmente ospitato gratis, è nata la prima versione di Toixland. L'idea era quella di creare un archivio di immagini pubbliche secondo una formula tipo shareware, ovvero utilizzabili solo per scopi personali e non commerciali.

Allora internet non aveva la diffusione di oggi e vedere pubblicata una propria foto era un'idea che solleticava la fantasia di molti, così l'iniziativa ha avuto successo e parecchie persone mi hanno chiesto di aggiungere le proprie immagini al mio archivio o di mettere un link al proprio sito. In alcuni casi le immagini sono anche state pubblicate su riviste specializzate, dietro consenso dei rispettivi proprietari.

La prima galleria di immagini era dedicata allo snowboard ed il sito aveva una intrinseca predisposizione per questo sport; un po' perchè era uno dei primi in Italia, un po' perchè faceva parte di alcuni ring a tema, iniziarono ad arrivare foto di tutti i tipi e così nacquero anche le altre gallerie: Sport Estremi, Patagonia, Arte-Pop e Varie.

Visto il successo, vennero inseriti anche alcuni testi scritti, anche se per la sola versione italiana; erano per lo più scherzi e testi ludici che conducevano il navigatore in una specie di labirinto al termine del quale si vinceva la possibilità di scaricare un tema per il desktop, il Toccio's Theme. Il più famoso di questi testi, l'Homo Snowboarder, ora è diffuso a macchia d'olio sulla rete (come dimostra questa ricerca su Google), ma è stato pubblicato per la prima volta proprio su Toixland.

Col passare del tempo, l'età e gli impegni hanno ridotto notevolmente l'interesse a tenere aggiornato un sito che, visti i tempi, invecchiava velocemente ed era sempre meno aggiornato.

La storia comunque resta, ed è bello vedere che qualcuno (WebArchive, per la precisione) si è dato la pena di rendere giustizia a quello che forse è stato il primo sito italiano in cui è comparsa la parola snowboard.

 

Statistiche

Tot. visite contenuti : 138489